Ferrara-Comacchio e ritorno (appunti golosi di viaggio)

imageimage

image

Appunti (golosi) di viaggio:

Ferrara-Comacchio e ritorno, la riva destra del Po, 200 km di campi, piantagioni di frutta e verdura, canali, uccelli migratori, sole a picco, terra riarsa

Non e’ per fare pubblicita’ ma per fissare nero su bianco sensazioni incredibili che a distanza di qualche tempo ancora suscitano reazioni inconsulte (altro che cane di Pavlov…!)

Ferrara, I piaceri di Lucrezia – cappellacci di zucca con ragù di coniglio e il ‘famoso’ porcosauro

San Giuseppe di Comacchio, La tana del gusto – dagli antipasti fatti in casa alle tagliatelle all’anatra fino alle costolette di agnello

Last but not least, anzi…

Quartiere di Portomaggiore, La chiocciola – tutto, in particolare la terrina di coniglio e nocciole e poi, semplicemente, l’anguilla, che non avevo mai mangiato, che non mi attirava per nulla e che invece ho scoperto essere buonissima!

Ferrara bis, Balebuste – semifreddo all’amaretto, no comment…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...