kataifi…che scoperta!!!

dolce_kataifi

La scoperta dell’acqua calda…ho mangiato tante volte la pasta kataifi al ristorante ma non l’avevo mai cucinata in prima persona…che figata!!

In questo caso, ne avevo una confezione aperta davanti, tanta fame e poche idee: cosa c’è di meglio quindi di un classico? Un dolce, con miele, anzi mieli, granella di nocciole  e pistacchi di Bronte. Dentro il frigo ho trovato una confezione di philadelphia e il gioco è fatto!

Ho preso il philadelphia, l’ho impastato con miele di eucalipto e poi con un goccio di miele di castagno (più amaro…), ho aggiunto della granella di nocciole tostata e una manciata di pistacchi di Bronte interi.

Ho lavorato la pasta kataifi, aprendola con le dita. Ho quindi messo il philadelphia lavorato al centro della pasta, arrotolandola intorno fino a formare un ‘cofanetto’. Forno a 180°/200°, l’ho cotto fino a quando la pasta kataifi non si è colorato senza bruciarsi, e l’ho finita decorandola con miele e granella di pistacchio.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...